Il Body Scanner 3D è una soluzione tecnologica avanzata estremamente utile sia nella prima visita con il nutrizionista, sia nei controlli successivi. Infatti, attraverso questo macchinario, che effettua una scansione completa del corpo umano, è possibile acquisire dati fondamentali per la valutazione delle condizioni di partenza e per la costruzione del programma alimentare. Può essere quindi interessante approfondire meglio il tema dei body scanner, per comprendere meglio quali informazioni permettono di ottenere e come vanno utilizzati.

Buona parte della riuscita di una dieta si costruisce durante la prima visita con il nutrizionista. È questo, infatti, sia il momento della conoscenza reciproca, sia soprattutto l’occasione che il professionista ha per acquisire tutti i dati rilevanti che consentono di impostare il percorso alimentare e di monitorarlo nel tempo. Ecco perché durante la prima visita nutrizionale si eseguono una serie di test ed esami utili a valutare elementi essenziali come la composizione corporea, l’idratazione, la presenza di grasso localizzato, lo spessore muscolare e via dicendo. Fino a qualche anno fa, queste informazioni erano più difficili da ottenere, anche perché venivano dedotte da misurazioni affidate a strumenti analogici. L’avvento della tecnologia digitale ha radicalmente cambiato la situazione. Oggi, gli studi professionali più avanzati tra quelli che si occupano di nutrizione sono dotati di un macchinario fondamentale: il Body Scanner 3D. Come rivela agevolmente il nome stesso, si tratta di uno scanner capace di elaborare una proiezione tridimensionale del corpo del paziente, acquisendo tutte le informazioni necessarie. Un vero asso nella manica dell’esperto in nutrizione, che merita di essere conosciuto meglio.

Leggi anche l’approfondimento sulla bio-impedenziometria

Come funziona e cosa misura il Body Scanner 3D

Da un punto di vista strutturale, esistono sul mercato diverse tipologie di Body Scanner 3D, con differenti livelli di acquisizione ed elaborazione dei dati. Il riferimento utilizzato in questo articolo è il Body Scanner Fit 3D, una vera eccellenza nel panorama del settore, tanto da venire utilizzato anche a livelli sportivi molto alti, come nel caso della prima squadra dell’Inter. Questo tipo di scanner corporeo è costituito da una piattaforma su cui viene fatto salire il paziente, ai cui lati sono presenti due maniglie regolabili che garantiscono stabilità e precisione, ed è completato da un totem con annesso tablet. Le rilevazioni vengono effettuate attraverso tre telecamere e una bilancia integrata, e vengono poi elaborate da un apposito software. Al body scanner basta appena 35 secondi per acquisire tutti i dati che gli servono, senza richiedere alcuno sforzo al paziente. Tra le misurazioni principali che si possono ottenere ci sono circonferenze corporee, peso, analisi della postura e dell’equilibrio, composizione corporea, livello di idratazione.

L’importanza del Body Scanner in un percorso di dieta

Come già anticipato, il Body Scanner 3D riveste un’importanza fondamentale nell’impostazione e nel monitoraggio del percorso alimentare. La misurazione iniziale, infatti, permette di inquadrare bene gli obiettivi e immaginare anche la tempistica adeguata a raggiungerli. Inoltre, questa foto di partenza consente di costruire un piano alimentare davvero personalizzato. Le misurazioni periodiche, invece, hanno il compito di segnalare se la strada intrapresa è giusta o meno, permettendo eventuali aggiustamenti. Non bisogna però trascurare anche il valore motivazionale che i dati acquisiti con il Body Scanner possono avere nei confronti di chi sta seguendo la dieta. Può capitare, infatti, che la bilancia e lo specchio, soprattutto inizialmente, non restituiscano un’immagine veritiera dei risultati raggiunti, rischiando di far perdere le speranze e la voglia di andare avanti. Vedere invece gli eventuali miglioramenti evidenziati dal Body Scanner costituisce una vera e propria iniezione di fiducia, uno stimolo a proseguire sulla via tracciata.

Leggi di più sulla dieta chetogenica